Intervista a Eusebia Lupu di Oybo: calze sfasate, creatività e tanto web

Intervista a Eusebia Lupu di Oybo: calze sfasate, creatività e tanto web

Interviste

eusebia

[Questa è la prima di una serie di interviste a imprenditori di PMI che fanno davvero bene online]

Chi sei e chi è Oybo?
Sono Eusebia Lupu, fondatrice insieme a Lionello Borean del brand di calze sfasate Oybo.

Fondata nell’ottobre 2011, vendiamo le nostre calze in tutto il mondo attraverso l’e-commerce e alcuni negozi selezionati.
Le calze Oybo sono eleganti e ironiche: che si tratti di un banchiere o di un rocker, di un boysh o di un dandy, Oybo è al crocevia di queste strade.
Stiamo non solo creando e vendendo calze sfasate, ma anche prestando attenzione a ciò che sta oltre e intorno a loro, questo è il nostro pensiero. Oybo è l’opportunità di raccontare una storia.
Alcuni modelli della nuova collezione Primavera 2014

Alcuni modelli della nuova collezione Primavera 2014

Perché hai scelto di investire in web marketing e quali sono le principali attività di Oybo online?
Investiamo in web marketing perché non si può pensare di esistere senza web marketing: Facebook, Instagram e Pinterest tutti i giorni con rispetto e costanza.
Utilizziamo la newsletter con parsimonia. Siamo sovraccarichi di informazioni e immagini, ragione per cui non abusiamo con invii troppo spesso e curiamo attentamente i contenuti a livello visivo, qualitativo e creativo. La newsletter di Oybo deve essere un breve momento di gioia. Tutte queste attenzioni generano un ritorno positivo in termine di vendite.
Parte della newsletter per la tribute collection Fab Four, dedicata ai Beatles.

Parte della newsletter per la tribute collection Fab Four, dedicata ai Beatles.

Personalmente sono una fan della prima ora di Instagram.
La comunità #oybofriends, che si è creata spontaneamente si è allargata considerevolmente grazie a Instagram e ciò genera un’eccellente passaparola e vendite.
Oybo su Instagram

Oybo su Instagram

Da domani mattina devi rinunciare a una delle attività di web marketing che stai facendo: chi butti dalla torre?
Non butto nessuno dalla torre, me ne guardo bene. Anzi, dovrei forse far salire qualcun altro.

Una informazione strepitosa su Oybo online che vuoi condividere!
Mi colpisce il desiderio delle persone (clienti Oybo) di condividere i loro scatti con indosso le calze; mi colpisce il fatto che le persone restino sorprese di fronte all’educazione, al rispetto e alla professionalità.

PS. A proposito di contenuti, questo video lo mostro spesso quando faccio formazione: guardate che cosa si può fare con zero budget – zero, davvero – e tanta creatività.

Polpo interlude from Oybō Untuned on Vimeo.

comments powered by Disqus

Nessun commento