Buy Tourism Online: appunti sparsi (e stagionati)

Buy Tourism Online: appunti sparsi (e stagionati)

Eventi

Giovedì e venerdì 1 e 2 dicembre a Firenze ho partecipato/twittato/imparato all’edizione 2011 di BTO, Buy Tourism Online: due giorni su turismo e internet, concentrati e ricchi di storie e contenuti.

(A proposito, questo post è in bozza semilavorato da diversi giorni, pigiato tra trasferte e impegni. Forse odora di post passito ma lo completo e lo pubblico comunque, approfittando di questo semiponte dell’Immacolata.)

Giovedì, dicevo, ho partecipato a un panel assieme a Roberta Milano e moderato da Gianluca Diegoli. L’occasione era la presentazione da parte di Alessandra Basilari dell’agenzia FutureBrand dell’edizione 2011 del Country Brand Index, la classifica sui paesi. Abbiamo parlato di brand territoriali, ascolto della rete, chi dovrebbe fare cosa per promuovere una destinazione, in un incontro pieno di spunti. Consiglio di leggere il report del Country Brand Index, è disponibile da scaricare sul sito di FutureBrand.

Ora, giocando con BTO (what?), i miei appunti stagionati.

Bravura: gli organizzatori del BTO sono bravi – non perfetti ma bravi, che è diverso – e si vede dai dettagli. Anche essere accolti al guardaroba della Leopolda da ragazzi sorridenti e gentili – e non da mummie da fiera (con tutto il rispetto) – rende Bello l’evento. Una sola nota, per la prossima edizione credo che cambieranno fornitore per il wifi 🙂

Unicità: comunicare una destinazione, un luogo, una città significa raccontarlo e farlo emergere nei suoi tratti di unicità e non appiattirlo su stereotipi da cartolina. Senza necessariamente investire milioni di euro in campagne tv e testimonial. Per approfondire, Basilicata Digital Diary

Youth: ok, qui non mi veniva una parola sensata 😀 Ma approfitto per una considerazione sulla presenza di tanti ragazzi giovani e di un buon numero di donne tra gli speaker (la comparazione è sempre con altri eventi digital italiani). Questo tweet rende l’esempio (parlando di Dominique Guinard) e questo tweet raccoglie alcune professioniste presenti al BTO

Turisti: o viaggiatori? Portare loro a raccontare il nostro hotel/destinazione, metterli nelle condizioni di diventare i nostri ambasciatori. Anche intrecciando le loro storie con quelle di chi nei paesi/località ci vive. Per approfondire: la presentazione di Mafe e Gallizio su content curation e storytelling e le iniziative della Scuola del Viaggio. E da Gallizio linko pure la foto che accompagna questo post, che mi piace assai

Off topic: fuori tema, secondo me, la solita polemica sulle presunte false recensioni che parte ogni volta che sul palco c’è un rappresentante di Tripadvisor

Ubiquità: sarebbe servita, come dono s’intende, per poter seguire tutti i seminari interessanti che si tenevano in contemporanea. Per esempio, mi sono persa Creative Bomb di Paolo Iabichino, su creatività e turismo

Roberta: Milano. Sono di parte perché ci conosciamo da tanto e c’è quel certo feeling per cui non posso essere considerata fonte di giudizio oggettiva. Ma la sua professionalità e quel “tocco di Roberta Milano” rende quello che organizza/scrive/discute/partecipa sempre meritevole di essere condiviso

Incontri: quello che questi appuntamenti portano come bonus sono le persone nuove che incontriamo, amici che rivediamo, volti che diamo a following e follower su Twitter. Sempre un piacere!

Statistiche: dati, numeri. Ne sono stati presentati tanti nei due giorni. Tutti interessantissimi. Segnalo il keynote di PhoCusWright in apertura della prima giornata, disponibile nel video dello streaming al minuto 45 e 15” e la ricerca sul social commerce presentata da Lidia Marongiu, sempre nel video al minuto 12

Monitorare: ovvero ascoltare la rete. Ne abbiamo parlato durante il panel sui brand territoriali, reputazione e rilevanza erano tra argomenti cardine dell’edizione 2011 di BTO. Fondamentale per attivare tutto ciò che viene dopo

ONLINE: il resto del BTO 2011 è in buona parte raccontato online. Nei post, nei video, nelle presentazioni, nelle immagini, su Twitter, …

Per il BTO 2012 le date sono il 29 e 30 novembre, da non perdere!

 

comments powered by Disqus

3 commenti

  • Lettera ad un Early Adopter | BTO - Buy Tourism Online 2011

    [...] Buy Tourism Online: appunti sparsi (e stagionati), per come è stato scritto, oltre ai [...]

  • Miriam

    sai che sto riscoprendo il gusto di scrivere sul blog :) Ecco il primo buon proposito per il 2012!

  • Roberta Milano

    grazie Miriam per spessore e leggerezza raramente così bene mescolati in un post